in the mood for Bjork: la cucina svedese ad Aosta

in the mood for Bjork: la cucina svedese ad Aosta

Cosa c’entra un cestino di pesce con Bjork?
C’entra perché, per una volta, non mi riferisco alla mia cantante preferita (nella versione prima del delirio artistico) ma a un posto bellissimo che sono stata invitata a provare il mese scorso: si chiama Bjork Swedish Brasserie ed è ad Aosta (!).

L’idea è così bizzarra che non poteva non piacermi: cucina svedese di ottimo livello in mezzo alle nostre montagne. Gravlax (salmone marinato) e aringhe da competizione: se non avete mai assaggiato queste specialità – o se le avete assaggiate solo all’Ikea, con tutto il bene – vi stupiranno.

Se ci si vuole fermare dopo cena, qui si dorme altrettanto bene: io ho soggiornato in uno degli chalet dell’Hotel Village, stessa proprietà e indirizzo. Praticamente, una casetta in miniatura dalla quale ti aspetti di veder sbucare un pastore: invece ci sei tu, vestita da omino del Lego per essere perfettamente in pendant con gli interni colorati, ristrutturati a riga e squadra.

Questo è un posto dove lo chef, Mattias Sjöblom, ha la barba raccolta in una treccina e si è tatuato FOIE GRAS sulle dita.

Bjork Swedish Brasserie
località Torrent de Maillod, 3
11020 Quart (Aosta)
+ 39 0165 774912

 

 

 

 

 

Save

Save

Save



2 thoughts on “in the mood for Bjork: la cucina svedese ad Aosta”

lascia un commento