insalata di pollo, avocado e tahina

insalata di pollo, avocado e tahina

La tahina è come il sushi (e l’avocado): solitamente la prima volta non ti piace. La seconda volta la sopporti. La terza la tolleri. La quarta inizia ad avere quel saporino… Se arrivi alla quinta, arrenditi: non ne potrai più fare a meno.

Ricordo ancora la mia prima volta: la pasta di sesamo, altrimenti detta tahina, è amarognola e lega la bocca.
Prima ho litigato con il vasetto, poi mi sono convinta che l’olio in superficie non poteva che testimoniare la cattiva conservazione del prodotto. Alla fine ho deciso che quella cosa marroncina era perfetta per fare una maschera idratante alle mani (questo lo penso ancora) e solo per questo ho deciso di non buttarla. In seguito, ogni tanto mi è capitato di assaggiarne un cucchiaino… oggi sono arrivata a dovermela tenere lontana, nascondendola in fondo al frigo.

Se non si esagera, in realtà, la tahina fa pure bene: basta usarla con moderazione, come condimento, possibilmente allungata con acqua, olio e lime (o limone).
La settimana scorsa zoltar mi ha fatto il pollo arrosto: ne è avanzato un po’ e il giorno dopo l’ho trasformato in un’ottima insalata al sapore di sesamo.

Tahina is the new mayonnaise.

 

ingredienti (le dosi, come spesso accade a casa nostra, sono un’opinione: da modificare a piacere)
pollo arrosto avanzato, senza pelle (io ne ho usato circa un terzo)
1 avocado maturo
5 pomodorini pomodorini
1 cucchiaio di tahina
1 lime
1 cipollotto rosso
sale integrale
coriandolo fresco
menta fresca
sale e pepe (io uso sale integrale e mix di pepe nero, bianco e di cayenna, da macinare al momento)

Sfilacciate il pollo a listarelle non troppo grosse.

Tagliate l’avocado a dadini e il cipollotto ad anelli. Tagliate pezzetti i pomodorini, dopo averli privati dei semi. Tritate grossolanamente le erbe aromatiche.

Versate il tutto in una ciotola, salate e pepate.

Tostate velocemente i semi di cumino in una padella, quindi macinateli e aggiungetene una presa all’insalata.

Mescolate in una ciotolina un cucchiaio abbondante di tahina con il succo del lime, poco sale e acqua fredda, fino a ottenere una salsa fluida che userete per condire l’insalata. Leccate la ciotolina, la vostra lavastoviglie vi ringrazierà.

Save


Related Posts

zucca croccante con salsa di sesamo e pistacchi

zucca croccante con salsa di sesamo e pistacchi

Ultimamente medito spesso sul fatto che sono la persona più onnivora che conosco. Mi sono resa conto del fatto che, se lo dico senza specificare bene cosa intendo, la gente non mi capisce: essere onnivora non significa essere di bocca buona. E qui, infatti, arriva […]

Ode all’avocado (when in doubt, put some avocado on it)

Ode all’avocado (when in doubt, put some avocado on it)

Oggi sono arrivata al punto di non ritorno: ho mangiato volontariamente avocado a pranzo e a cena. La dipendenza da avocado è una cosa subdola, ostile, che si dirama melliflua e ti entra nelle vene: avvinta come l’edera. L’avocado ti sceglie e ti domina, con […]



1 thought on “insalata di pollo, avocado e tahina”

lascia un commento